Perchè un sito internet - Gruppo Alpini Crocetta del Montello

- Sezione di Treviso -
Vai ai contenuti

Menu principale:

La storia
Perchè questo sito...
Centro Addestramento Alpino di Aosta
(già Scuola Militare Alpina)
Battaglione Paracadutisti
Il Gruppo Alpini di Crocetta del Montello, anche se la nascita ufficiale viene fatta risalire al 6 maggio 1962, è stato fondato l'8 marzo 1931. Nel 1962 venne di fatto soltanto ricostituito, dopo tutta una serie di incontri preliminari e qualche mese di "gestazione".
Ha quindi una “certa età” e, come tutto ciò che ha una certa età, persone, cose o fatti, che esistono cioè da molto tempo, ha alle spalle la sua ormai lunga storia.
E questa storia continua ad arricchirsi con il passare del tempo, giorno dopo giorno, con il susseguirsi di iniziative, avvenimenti, manifestazioni più o meno importanti, più o meno partecipate, ma tutti momenti importanti della vita dell’Associazione e degne di essere ricordate.

Anche la storia del Gruppo Alpini di Crocetta del Montello, come tutte le storie, merita di essere riccordata e raccontata, prima di tutto da chi, come noi, come tutti i suoi Soci Alpini, Aggregati e Amici, con il proprio lavoro quotidiano e con la dedizione di cui solo gli Alpini sono capaci, la sta' ancora costruendo, vivendo, scrivendo.

Gli Alpini, i “veci” che hanno avuto la sventura di dover combattere la Grande Guerra sono ormai ormai da tempo tutti “andati avanti” e quelli della seconda guerra mondiale (che speriamo sia, per l’Italia e per l’Europa davvero l’ultima) e sono riusciti a portare a casa la “ghirba”, sono ormai ridotti a pochissime unità e, per la loro età, non possono certamente essere più attivi. Ma noi “giovani”, i “boce”, siamo orgogliosi di essere depositari di quei sentimenti, di quei valori, di quello spirito di Patria e di Corpo che, fuor di retorica, cerchiamo di tramandare ai nostri figli, ai “boce” rimasti, alle nuove generazioni soprattutto attraverso la scuola.

Scriviamo questa storia perchè merita di essere ricordata, perchè i nostri figli, i figli dei nostri figli e tutti coloro che verranno dopo di noi, anche quando magari gli Alpini non ci saranno più perchè così, giusto o sbagliato che sia, hanno deciso i nostri governanti, la possano a loro volta conoscere e, chissa, forse un giorno anche apprezzare e provare un velo di nostalgia, senso di rispetto e magari anche un po’ d’invidia per quello che “un tempo” hanno saputo fare i loro padri e i loro avi sia in guerra, a difesa della loro Patria e della loro libertà anche quando è stato necessario il sacrificio di tante giovani vite, sia in pace per la salvaguardia della natura e dell’ambiente come pure, quando ce n’è stato bisogno, accorrendo in aiuto a popolazioni colpite da guerre e calamità naturali in ogni angolo, anche fuori dei confini nazionali ove negli ultimi anni spesso sono stati chiamati ad operare.
I soldati con il Cappello Alpino hanno sempre saputo farsi apprezzare e rispettare in ogni dove e in qualunque circostanza anche se, putroppo, anche in tempo di pace hanno avuto anche dei Caduti.

Ma gli Alpini di Crocetta del Montello sono anche figli di una terra, il mitico “nord-est" (nonostante la profonda crisi iniziata nel 2008 e non ancora del tutto superata), un tempo avida ed arida e che per questo ha avuto molti emigranti che si sono sparsi, verso la fine dell’800 e nei duri anni del primo e secondo dopoguerrra del 1900, nei più disparati angoli del mondo, in quasi tutti i Paesi dei quattro continenti, dalle Americhe del Nord, del Centro e del Sud, all’Oceania ed in gran parte dell’Europa, dopo aver lasciato il loro luogo d’origine per cercare migliore fortuna altrove, dove tutt’ora vivono e, alcuni, hanno portato e in qualche caso continuano a portare con orgoglio il Cappello Alpino con il quale hanno servito la Patria.

Così, grazie a queste tecnologie che consentono di comunicare in tempo reale con tutto il mondo e quindi in un certo senso sentirci ad essi più vicini, abbiamo ideato questo sito internet, piuttosto semplice ma molto ricco di contenuti, dedicato in particolare proprio a loro perchè, se avranno l’occasione di "visitarlo", potranno trovarvi notizie del loro paese, magari di qualcuno dei loro amici, recenti o passati, qualcuno “andato avanti”.

Vi troveranno alcune immagini del passato, nelle quali qualcuno potrebbe riconoscersi o riconoscere altre persone, ed altre istantanee del presente, delle nostre cerimonie, feste, gite, guardando le quali potranno “vedere” come gli Alpini di Crocetta del Montello e i loro concittadini di una volta vivono in quella che era e abbiamo ragione di credere in fondo al loro cuore rimarrà per sempre la loro terra, anche se qualcuno non vi tornerà più.

E, se lo vorranno (tanti lo hanno già fatto ed hanno avuto modo di esprimerci il loro gradimento per questa iniziativa) potranno contattarci o attraverso di noi cercare, contattare o magari ritrovare amici, parenti o conoscenti come già più volte avvenuto, con grande gioia e soddisfazione per loro ma anche per noi.

Faremo in modo di farci sentire loro quanto più possibile vicini, augurando a ciascuno di essi di poter, prima o poi, venire a farci una visita non solo virtuale su questo sito, ma anche nella nostra e loro Casa degli Alpini.

Ma ci aspettiamo visite, virtuali e di persona, anche da parte di chi ci è geograficamente più vicino. Gli Alpini accoglieranno i visitatori e gli Ospiti, Alpini e non, con lo spirito di amicizia e fratellanza che sa sempre li accomune e distingue. A presto.
Sede: Via Piave 21/b - 31035 Crocetta del Montello (TV)
e-mail: crocettadelmontello.treviso@ana.it - gruppo@alpinicrocetta.it
Recapito telefonico: 338.8315775
Torna ai contenuti | Torna al menu